(ANSA) – ROMA, 14 NOV – Le forze di polizia impegnate oggi nelle manifestazioni in tutta Italia in occasione dello sciopero europeo ”hanno dato l’ennesima prova di professionalita’, senso di equilibrio e abnegazione”. Lo dice il segretario del Siulp Felice Romano sottolineando che ”la polizia e l’autorita’ di pubblica sicurezza sono entita’ essenziali al servizio del paese a tutela della sicurezza dei cittadini e dei loro beni, ma anche del diritto dei dimostranti che vogliono manifestare, nel rispetto delle regole, il proprio dissenso”.

E’ invece, aggiunge il Siulp, ”scellerata e politicamente miope la difesa di questi delinquenti che, infiltrandosi nei cortei, si recano a questi appuntamenti mascherati ed armati come dei veri e propri mercenari del disordine. Bombe carta, mazze e picconi rinvenuti dovrebbero essere da monito a chi attacca pregiudizialmente i poliziotti e la loro opera definendoli picchiatori a comando dai manganelli facili”.
”Il tutto – aggiunge – senza nemmeno una parola di condanna nei confronti di questi mercenari e professionisti del disordine”. Secondo Romano, in particolare, il comportamento della questura di Roma ”e’ stato esemplare” perche’ ”oltre che a contenere ogni tentativo di destabilizzazione e di degenerazione della manifestazione odierna, ha saputo bloccare ed identificare centinaia di guastatori”.

scontri_14_11_2012
Titolo: scontri_14_11_2012
Descrizione:
Dimensione: 91 KB