Circolare prot. 850/A.P.1-5590 del 7 agosto 2020 della Direzione Centrale di Sanità.

Dopo la stipula del protocollo quadro “Rientro in sicurezza” del 24 luglio u.s. tra il Ministro per la Pubblica Amministrazione e le Organizzazioni sindacali, sono giunte richieste, dagli uffici territoriali, sulla necessità/obbligatorietà di rilevare la temperatura corporea a distanza del personale e degli utenti in ingresso alle strutture dell’Amministrazione.

Si fa rilevare come la tematica sia stata già oggetto di trattazione da parte di questa Direzione con le circolari n. 850/A.P.1 -3735 e 3735b del 22 maggio 2020, alle quali si rimanda integralmente per le specifiche indicazioni.

Si rammenta, in tal senso, che per le aree riservate ed operative, come individuate dal d.m. 15 aprile 1997, n. 450, sono previste specifiche misure organizzative e gestionali in ambito di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.