E’ ben noto l’impegno assunto dall’Amministrazione, in sede di sottoscrizione del FESI, di rendere possibili i relativi pagamenti con la mensilità del mese di Giugno. Per attuare tale tempistica, secondo la Procedura NOIPA, i dati dovevano essere immessi  nel sistema informatico di elaborazione entro il 10 del corrente mese di giugno.  Tuttavia, Nonostante il Servizio TEP del Dipartimento avesse già predisposto il flusso dei dati per consentire i pagamenti, i ritardi della Funzione Pubblica che, per quella data non ha restituito l’accordo sottoscritto col proprio parere positivo, nonostante ci fosse già il benestare del MEF, non hanno reso possibile utilizzare  la procedura ordinaria per dar corso ai pagamenti così come promesso. Per tale ragione il SIULP, sulla base degli impegni assunti dall’Amministrazione, ha chiesto al Capo della Polizia  di porre in essere un autorevole intervento affinché si faccia un’emissione straordinaria per rendere comunque possibile il pagamento del FESI con la mensilità di giugno. Siamo consapevoli del fatto che, normalmente, l’emissione straordinaria, relativamente alle componenti della retribuzione accessoria, viene utilizzata non più di una volta l’anno e in coincidenza con la fine dell’anno, per saldare tutte le pendenze  pregresse (es. straordinari). Siamo, grati al Capo della Polizia e al Vice Capo Guidi, che con il loro prestigio e la loro azione incisiva e tempestiva, sono riusciti ad ottenere, da NOIPA, una deroga procedurale per consentire ai colleghi di avere nella propria disponibilità le somme del FESI  prima delle vacanze estive, attraverso una emissione straordinaria.