L’approvazione dell’emendamento relativo agli 80 euro, con la precisazione che gli stessi sono strutturali e, in previsione del riordino delle carriere da attuarsi nell’ambito della riforma Madia, sono la migliore risposta che il governo potesse dare alle donne e gli uomini in uniforme.

La precisazione data dal Ministro dell’Interno che gli 80 euro sono strutturali è la conferma che il lavoro svolto dal SIULP per raggiungere questo risultato è stato proficuo. Così come è stato attento il governo nell’ascoltare le rivendicazioni del SIULP a tutela dei poliziotti e della stessa sicurezza dei cittadini.

Lo afferma Felice Romano, Segretario Generale del SIULP, nel commentare l’iter parlamentare per l’approvazione della legge di stabilità.

Dopo l’annuncio di Renzi e la conferma del Ministro dell’Interno, chiosa il leader del SIULP, ai gufi che sinora hanno tifato solo perché non arrivassero risposte alle esigenze dei poliziotti, ormai non resta che svegliarsi e guardare in faccia la realtà: gli 80 euro sono un fatto concreto come lo sarà il riordino ,così come lo è stato lo sblocco del tetto salariale lo scorso anno.

Ora continuiamo a lavorare, unitamente a tutti i pubblici dipendenti, per creare le condizioni affinché si possa rinnovare il contatto di lavoro al fine di aumentare l’efficienza del servizio e la sicurezza dei cittadini.