Ulteriore nota dell’Ufficio Relazioni Sindacali nr. 555/RS/01/21/3867 del 22 gennaio 2018, in risposta alla nostra lettera inviata lo scorso 21 settembre al Ministro Salvini e che trovate pubblicata nel Flash nr. 40 del 22 settembre 2018.

Di seguito e ad integrazione alla nota n.555/RS/3867 del 17 ottobre 2018 (pubblicata sul nostro editoriale Flash 44 del 2018), la Direzione Centrale per le Risorse Umane ha rappresentato che con il cedolino di novembre 2018 sono stati erogati i compensi per le prestazioni di lavoro straordinario rese in eccedenza ai limiti mensili da aprile ad agosto 2017, nonché i compensi per le prestazioni effettuate tino a dicembre 2017, per le attività di controllo dei fenomeni immigratori finanziate con i fondi dell’Unione Europea.

Per quanto riguarda la liquidazione delle prestazioni rese in eccedenza nei restanti mesi del 2017 e nell’anno 2018, atteso che la necessaria verifica sulla contabilità finanziaria non consente al momento di disporre ulteriori pagamenti, è stato assicurato che sono in corso le iniziative per reperire risorse aggiuntive allo scopo.

Si fa riserva di fornire notizie sulle tempistiche e modalità con le quali potranno essere liquidati i compensi per le prestazioni in esame, rese in eccedenza ai budget mensili autorizzati e non ancora poste in pagamento, non appena perverranno dalla suindicata Direzione Centrale.