(ANSA) – ROMA, 10 DIC – “I poliziotti hanno giurato fedeltà alla Repubblica, alle istituzioni e al popolo italiano”. Lo dice il segretario del Siulp Felice Romano in risposta all’invito di Beppe Grillo, ringraziando il leader 5 stelle per “la vicinanza che dimostra ai poliziotti, anche se nel modo tutto suo” e sottolineando che gli uomini delle forze dell’ordine “sono abituati ad essere figli di tutte le opposizioni e orfani di tutti i governi”.

“Gli uomini che occupano le istituzioni sono stati scelti dal popolo italiano – afferma Romano intervenuto a Radio 24 – quando noi difendiamo le istituzioni difendiamo il popolo. Noi siamo qui a fare questo e lo faremo sempre, anche se diremo la nostra sulle cose che non vanno”. Quanto ai poliziotti che ieri si sono tolti il casco, il Siulp ripete che si è trattato di un gesto “simbolico, non di adesione” agli organizzatori della protesta.

“Per dire che noi condividiamo e viviamo la stessa drammaticità che vivono i cittadini italiani in questo momento”.

“Molti non sanno – prosegue Romano – che spesso i poliziotti che vanno ad eseguire gli sfratti esecutivi a carico delle famiglie, sono gli stessi che da lì a qualche settimana saranno oggetto di uno sfratto esecutivo, che li costringerà a dormire in macchina, perché con 1300 euro, in grosse città, per noi che siamo sottoposti ad una serie di vincoli, non possiamo vivere in appartamenti come tutti gli altri”.