TESTO INTEGRALE

Qui le misure inserite nel nuovo provvedimento, licenziato dal Governo il 18 ottobre 2020. Le disposizioni del decreto restano valide fino al 13 novembre 2020.

Testo integrale dpcm-18-10-2020        Allegati

POTERE AI SINDACI E DIVIETO D’ASSEMBRAMENTO

  • I sindaci possono disporre la chiusura delle strade o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, può essere disposta la chiusura al pubblico, dopo le ore 21,00, fatta salva la possibilità di accesso, e deflusso, agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.

SCUOLA E ISTRUZIONE

  • L’attività didattica ed educativa per il primo ciclo di istruzione e per i servizi educativi per l’infanzia continua a svolgersi in presenza;
  • le scuole secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, complementare a quella in presenza;
  • Inoltre rimodulano gli orari di ingresso e di uscita, anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani, ma non prima delle ore 9,00;
  • Per le università è prevista la didattica in presenza e a distanza in funzione delle esigenze formative, tenendo conto dell’evoluzione del quadro pandemico territoriale

BAR E RISTORAZIONE

  • Sono consentite tutte le attività di ristorazione dalle ore 5,00 fino alle ore 24,00 con consumo al tavolo e con un massimo di 6 persone per tavolo;
  • i locali senza consumo al tavolo possono restare aperti fino alle 18,00;
  • resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto nonché, fino alle ore 24,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;
  • Obbligo per gli esercenti di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti.

STOP A SAGRE E FIERE

  • Vengono sospese le fiere e le sagre locali ad esclusione delle manifestazioni fieristiche di livello nazionale e internazionale.

CONGRESSI CONVEGNI SMART WORKING P.A.

  • Sono sospese tutte le attività congressuali e convegnistiche, ad eccezione di quelle che si svolgono a distanza;
  • nell’ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni;
  • è fortemente raccomandato di svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza.

SALE GIOCHI E BINGO

  • Le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo sono consentite dalle ore 8,00 alle ore 21,00 a condizione che le Regioni e le Province autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e che individuino i protocolli o le linee guida applicabili idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio

SPORT

  • Sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra riconosciuti di interesse nazionale o regionale dal CONI, dal CIP e dalle rispettive federazioni sportive nazionali,  discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali; pubblico: percentuale massima di riempimento del 15% o comunque non oltre 1000 persone all’aperto e 200 al chiuso;
  • l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto sono consentite solo in forma individuale e non sono consentite gare e competizioni;
  • l’attività sportiva presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall’Ufficio per lo sport.