Riportiamo il testo della lettera inviata al Sig. Capo della Polizia:

“Preg.mo Sig. Capo della Polizia,

come è noto, sono tuttora in corso le prove orali relative al concorso di cui all’oggetto.
Un concorso particolarmente impegnativo che ha richiesto un notevole sacrificio dal momento che si è articolato su una prova scritta afferente un questionario a risposta multipla su elementi di diritto penale o diritto processuale penale, nozioni di diritto amministrativo e diritto civile ed una prova orale consistente in un colloquio sulle materie della prova scritta nonché su eventuali prove facoltative indicate nella domanda dal candidato e relative alle competenze su lingua straniera o sulle discipline informatiche.
Si tratta di prove finalizzate ad una selezione particolarmente severa funzionale all’innalzamento del livello di preparazione e di professionalità dei futuri Vice Ispettori della Polizia di Stato nell’intento di garantire un servizio sempre più in linea con le esigenze dell’utenza.
Non solo.
In tal senso val la pena evidenziare che un gran numero di colleghi (circa 900/1000) hanno superato la prova orale sì da ritenere che al termine delle procedure, rebus sic stantibus, saranno numerosi gli idonei non ammessi.
Ciò comporterà che un notevole patrimonio cognitivo ed un know how acquisito con molti sacrifici andrà disperso in costanza di una vacanza organica nel ruolo degli ispettori di migliaia di unità per colmare la quale si renderà necessario bandire nuovi concorsi con ulteriori investimenti per la selezione del personale.
Per tale motivo, con la presente siamo a sollecitarLe di voler valutare l’opportunità di un provvedimento che preveda un significativo allargamento del numero dei posti messi a concorso al fine di ricomprendere tutti gli idonei, alla stregua di quanto è stato già fatto per il concorso pubblico
a 320 posti di allievo vice ispettore della Polizia di Stato bandito il 17 settembre 2015 con il raddoppio dei posti.
In attesa di cortese cenno di riscontro, cogliamo l’occasione per inviarLe sensi di rinnovata stima per la sensibilità che quotidianamente dimostra verso le donne e gli uomini della Polizia di Stato.”

lettera 501 v.isp
Titolo: lettera 501 v.isp
Descrizione:
Dimensione: 214 KB