N. 557/RS/01/23/8036 del 5 agosto 2008

Articolazione oraria dei servizi di Ordine Pubblico

La Commissione Paritetica di cui all’art. 29 del d.p.r. 164/2002, nella seduta del 10 giugno u.s., ha esaminato la questione dell’articolazione dell’orario di lavoro nei servizi di ordine pubblico che verrebbe frequentemente adottata in deroga alle tipologie previste dal vigente accordo nazionale quadro.

In particolare, la citata Commissione Paritetica, pur prendendo atto che la materia costituisce oggetto del prossimo a.n.q., in corso di predisposizione, ha ravvisato, comunque, l’esigenza di assicurare, nel frattempo, il puntuale rispetto delle disposizioni di cui all’art. 6 – comma 3- del vigente a.n.q., in base alle quali l’adozione di orari non compresi nelle articolazioni di cui agli artt. 7 e 8 del medesimo accordo, resa necessaria per comprovate esigenze, e’ assunta previe intese con le segreterie provinciali delle organizzazioni sindacali firmatarie dell’accordo.

Tanto premesso, nel ribadire che, come noto, le modalità di svolgimento dei predetti servizi sono rimesse al questore ai sensi dell’art. 37 del d.p.r. 782/1985, le ss.ll. sono pregate di assicurare la scrupolosa osservanza dei sopra richiamati adempimenti procedurali.

Il capo della polizia – direttore generale della pubblica sicurezza Manganelli.