Grazie all’azione del Siulp e all’impegno e alla sensibilità dei colleghi del TEP che operano per garantire il pagamento degli emolumenti spettanti ai colleghi, diversamente da quanto precedentemente comunicato, il 19 prossimo venturo sarà emesso, in via straordinaria un cedolino unico per il pagamento dell’una tantum che conterrà anche le somme spettanti per il secondo livello di contrattazione (FESI ovvero produttività collettiva, reperibilità, cambi turni e cambi turni forfettari nonché i servizi resi in alta montagna).

Questo risultato dimostra, ancora una volta, che per ottenere la migliore tutela dei colleghi bisogna impegnarsi costantemente e concretamente e non limitarsi solo alle comunicazioni di lamentele o di denuncia dei ritardi.

Ovviamente, e a loro va la nostra riconoscenza, ciò è stato possibile grazie ai colleghi del Servizio TEP che si sono impegnati per anticipare il pagamento del FESI (che era previsto per luglio) nello stesso cedolino dell’una tantum dimostrando non solo sensibilità verso la nostra azione ma anche un profondo rispetto per tutte le colleghe e i colleghi che hanno lavorato e che quindi meritavano il giusto compenso.