Si è tenuto il 13 u.s. il sesto confronto tra l’Amministrazione e le OO.SS. sulla discussione dei principi della legge delega che porterà al Riordino delle Carriere per il personale della Polizia di Stato.

La delegazione del Dipartimento della P.S. era formata dal Vice Capo della Polizia Pref. Piantedosi, dal Direttore Centrale per le Risorse Umane Pref. Aiello, dal Direttore dell’Ufficio per l’Amministrazione Generale della P.S. Pref. Valentini, dal Direttore dell’Ufficio per le Relazioni Sindacali Vice Pref. Ricciardi, oltre ai dirigenti capi servizio dei diversi ambiti di interesse delle materie oggetto del confronto.

Nonostante vi siano diverse situazioni e posizioni ancora divergenti tra la Parte Pubblica e le OO.SS., dopo la seduta odierna, possiamo affermare che siano stati fatti significativi passi in avanti nella loro risoluzione, grazie alla tenacia e unità d’intenti del Sindacato. Resta però non chiara ed ancora non soddisfacente la gestione della fase transitoria che vi dovrà essere, prima della messa a regime del riordino delle carriere.

E’ stata ribadita, sia dall’Amministrazione che da tutte le OO.SS., la volontà e la necessità di pervenire in tempi ristrettissimi ad un progetto complessivo di riordino delle carriere che abbia come stella polare la carriera aperta dalla base e che, nel contempo, valorizzi tutte le professionalità e migliori il funzionamento stesso dell’apparato Sicurezza.

Per il ruolo tecnico scientifico e sanitario, il riordino dovrà sanare anche alcune situazioni contraddittorie presenti e valorizzare maggiormente le grandi professionalità di quel personale.

Continua il pressing delle OO.SS. per fare presto e bene il riordino delle carriere con un progetto strutturale e duraturo nel tempo che segni un percorso di reale apertura di carriera a partire da quella iniziale di agente.

comunicato
Titolo: comunicato
Descrizione:
Dimensione: 216 KB