La decisione del CDM con cui, stamane, è stato prorogato di un anno l’incarico di Capo della Polizia – Direttore Generale della P.S. al Prefetto Franco GABRIELLI era un atto atteso da tempo dalle donne e gli uomini delle Forze di polizia che quotidianamente si sacrificano in ogni angolo del Paese per garantire la sicurezza dei cittadini.

In un momento estrememante delicato per la vita del Paese, in attesa che si concretizzi una maggioranza politica che dia vita al nuovo esecutivo che dovrà garantire governabilità, stabilità e sviluppo al nostro Paese, confermare gli incarichi di vertice degli apparati di garanzia a difesa delle Istituzioni democratiche, oltre che della sicurezza dei cittadini, è un segnale importante sebbene avremmo preferito che non vi fosse alcun termine sulla scadenza.

Lo afferma Felice ROMANO, Segretario Generale del SIULP, nel commentare la decisione del CDM in merito alla conferma del Prefetto Gabrielli nel suo attuale incarico.

Oltre che garanzia per il delicato e necessario iter parlamentare, che dovrà costruire la maggioranza politica per sostenere il nuovo esecutivo indispensabile al Paese, la riconferma del Prefetto Gabrielli è anche garanzia di continuità sia nell’azione di contrasto al crimine e al terrorismo, sia per il processo riformatore del Dipartimento della P.S. che il Prefetto ha iniziato per innovare e adeguare la “macchina sicurezza” alle nuove e accresciute sfide che dovremo affrontare.

Ci auguriamo, conclude Romano, che la politica riesca in tempi brevi a trovare la maggioranza per governare il Paese rassicurando i cittadini, parimenti ci auguriamo che il nuovo esecutivo possa rassicurare i poliziotti circa la continuità del loro vertice per dare attuazione e concretezza alle innovazioni intraprese nell’interesse del Paese e dei cittadini.